Uno dei fiori interni più belli è l'Hoya (chiamato anche fiore di porcellana o pianta di cera). Questo gruppo comprende circa 300 rappresentanti del genere Oleander (Apocynaceae), originari dell'Asia e dell'Australia. Naturalmente, solo alcuni di essi sono coltivati ​​in casa, ma sono molto apprezzati per il loro attraente rivestimento ceroso e il dolce aroma dei colori. Di solito sono rosa chiaro, ma possono variare da quasi bianco a rosso scuro, quasi nero. Sono verdastri e raggruppati in tufi. Rappresentanti popolari sono Hoya carnosa, Hoya kerrii, Hoya linearis, Hoya multiflora, Hoya cumingiana, Hoya mindorensis, Hoya pubicalyx, Hoya shepherdii, Hoya lacunosa, Hoya australis e altri. Proprio come orchidee и ananasL'hoya è un'epifita - vive attaccata a una pianta vivente senza essere parassita da essa - radica nella corteccia di un albero ma si nutre dell'ambiente (aria, acqua, sole). In rari casi, cresce come un rappresentante arbustivo della terra, e talvolta in luoghi rocciosi. Questa vite sempreverde raggiunge dimensioni da 1 a 20 metri, evolvendosi scalando le sue radici. Le foglie sono carnose, disposte bilateralmente e sono lisce o muschiose, con un numero di specie ricoperte di macchioline bianche di marmo.




I fiori crescono su rami che sono perenni e si allungano ad ogni nuova fioritura. La forma del colore è di solito una stella con cinque petali carnosi, cerosi e triangolari coperti da una corona di un'altra parte a forma di stella. Oltre all'aroma, la maggior parte degli hoi produce anche nettare.

Il fiore non è sensibile alle temperature molto elevate e in casa l'estate ottimale è tra i gradi 18 e 25, e in inverno è bene trasferirsi in una stanza con temperature comprese tra 12 e 16 gradi. Eventuali correnti o improvvisi abbassamenti di temperatura causeranno la caduta di alcune foglie.

Il narghilè si adatta facilmente all'umidità nella stanza, ma come ogni specie della sua larghezza nativa, risponde molto bene alla spruzzatura periodica. Tuttavia, questo non dovrebbe essere fatto durante la fioritura. È consigliabile pulire accuratamente le foglie quando si spolverano.

L'irrigazione del narghilè non dovrebbe consentire all'acqua di essere conservata nella pentola, mantenendo il substrato umido attraverso una o due innaffiature a settimana con acqua dolce e stabile per un po '.

La fecondazione va da marzo a ottobre - due volte al mese con un complesso minerale universale, che viene versato nel terreno, ma lontano dalle radici della pianta.

Hoya è un ottimo immunitario e non è suscettibile alle malattie, sebbene in rari casi possa sviluppare infezioni fungine. Nelle giornate estive asciutte, è possibile che la pianta venga attaccata da vari parassiti, che richiedono un intervento protettivo. L'emergere di nematodi (nematodi) può richiedere il taglio e la distruzione delle aree colpite, la sostituzione del suolo, incl. e sterilizzazione della sanzione.

La cura di Hoya può essere migliorata monitorando i sintomi comportamentali: crescita lenta e foglie deboli significano mancanza di mezzo nutritivo, la comparsa di macchie sulle foglie è un segno di mancanza o eccesso di luce e il loro ingiallimento è dovuto all'alta temperatura.

In generale, il narghilè fiorisce senza problemi, ma può essere se necessario stimola con docce calde come le orchideecosì come immergere in una pentola di acqua calda per circa un'ora e mezza.

Il letargo dovrebbe essere in un luogo fresco e non dovrebbe essere trapiantato quando compaiono gemme.